numero verde di acqua naturale oligominerale frisia
sorgenti naturali alpine per acqua frisia

L’acqua della Valchiavenna dal 1867

Da fonti alpine purissime un’acqua di sorgente imbottigliata in vetro

Acqua Frisia, ritorno al futuro

L’acqua a km zero con un grande passato e un futuro green

Acqua Frisia è uno storico marchio di acqua in bottiglia con sede in Valchiavenna, in provincia di Sondrio, nel nord della Lombardia e al centro delle Alpi.

Forte di una storica tradizione alle spalle, che ne ha fatto nella seconda metà del secolo scorso una delle acque in bottiglia più apprezzate e famose in tutta Italia anche grazie alla distribuzione porta a porta nelle grandi città, l’azienda ha lanciato un nuovo progetto di produzione e commercializzazione: un “ritorno al futuro” figlio di una visione moderna e una rinnovata filosofia, che anticipa le esigenze del mercato, si impegna nella sostenibilità ambientale e continua a portare sulle tavole degli italiani la qualità purissima e naturale dell’acqua di montagna, sinonimo di uno stile di vita sano e italiano.

I nostri valori

Le virtù di Acqua Frisia

Un’acqua naturale

Frisia è tra le acque oligominerali con minore residuo fisso: un’acqua leggera e salutare che favorisce il benessere dell’organismo aiutando i processi depurativi e stimolando la diuresi. Le qualità organolettiche di quest’acqua sono un meraviglioso dono della natura e noi le conserviamo senza alterazioni dalla fonte alla bottiglia.

Un’acqua alpina

Frisia nasce nel cuore delle Alpi, da sorgenti di montagna microbiologicamente pure a un’altitudine di 430 metri in un territorio incontaminato. Il nostro rapporto con l’ambiente è privilegiato, perché è la natura stessa che ci fornisce la nostra materia prima e rispettarla è il modo migliore per salvaguardare la qualità dei nostri prodotti.

Un’acqua italiana

Frisia è orgogliosamente un’acqua imbottigliata in Italia da sorgenti in territorio italiano: le fonti si trovano in provincia di Sondrio, in un’area di circa 45 km2 nel comune di Piuro e gli stabilimenti hanno sede anch’essi in Valchiavenna. L’italianità è un valore importante per la nostra azienda, perché è garanzia di assoluta qualità e origine sicura dell’acqua in ogni bottiglia, grazie ai rigidi controlli lungo tutta la filiera.

Un’acqua sostenibile

Frisia è un prodotto sostenibile non solo a parole ma anche e soprattutto nei fatti. Abbiamo operato scelte in controtendenza rispetto alle altre acque da tavola, dall’adozione esclusiva del vetro alla sensibilizzazione per il riciclo responsabile, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale della produzione e dello smaltimento. La qualità superiore dei nostri prodotti passa anche dalla capacità di guardare lontano.

La storia di Acqua Frisia

Da una storica fabbrica di birra in provincia di Sondrio a uno stabilimento in grado di imbottigliare l’acqua con consegna a domicilio più bevuta a Milano e in tante altre città italiane. La storia di Acqua Frisia comincia due secoli fa da un piccolo angolo della Valchiavenna dove scorrono acque pure e naturali ma arriva ancora oggi sulle tavole di tutta Italia, portando con sé i valori e il gusto famigliare di una tradizione genuina. Proprio come quest’acqua, fresca e buona come appena sgorgata.

Foto storica stabilimento Frisia - birrificio
Fonte acqua Frisia dal 1867
stabilimento storico acqua Frisia
Bottiglie in vetro acqua frisia anni 60
stabilimento acqua frisia
design tappi e bottiglie acque oligominerali risia del 2020
‘800
In Valchiavenna, intorno alla metà del XIX secolo, sorge una delle prime fabbriche italiane di birra. A Santa Croce di Piuro dal 1840 è attivo lo storico Birrificio Spluga, che produce l’omonima birra a bassa fermentazione, nota anche come “birrone di Chiavenna”.
1867
Poco lontano da Chiavenna, a Piuro e a Santa Croce di Piuro, vengono scoperte alcune sorgenti d’acqua alpine, che sin dall’inizio rivelano proprietà uniche: purezza microbiologica, basso residuo fisso, freschezza alpina, leggerezza eccezionale. Un autentico dono della natura. 
1958
Nello stabilimento di Santa Croce di Piuro, che nel frattempo aveva cessato la produzione di birra, inizia l’imbottigliamento dell’acqua delle due fonti nel territorio di Piuro, raccolta e conservata in modo da non perdere nessuna delle sue straordinarie qualità. 
1960
Le prime bottiglie di Acqua Frisia entrano in commercio, sotto il marchio di Acqua Oligominerale Frisia: il settore dell’acqua da tavola made in Italy si arricchisce di un nuovo prodotto di eccellenza che nel giro di breve tempo si fa conoscere e apprezzare in tutto il nord Italia. 
1971
Dalla sorgente Bernina situata a Santa Croce di Piuro nasce l’omonima acqua minimamente mineralizzata. La produzione di acqua Bernina inizia ufficialmente nel 1973, affiancando ad Acqua Frisia un’acqua naturale minimamente mineralizzata, leggerissima e diuretica.
1977
La gamma di prodotti dell’azienda valchiavennasca si amplia con la produzione di bibite Frisia e Bernina: gusti particolari e ricercati come Cedrata, Sanguinella, Pompelmo, Chinotto, Spuma, Aranciata amara e Gassosa rendono immediatamente riconoscibili queste bibite, decretandone l’immediato successo.
Anni ‘80
Frisia diventa a tutti gli effetti l’acqua di Milano. Grazie all’efficiente e capillare servizio di consegna porta a porta, le storiche cassette verdi e i cestelli arancioni contenenti le bottiglie di Acqua Frisia e Bernina arrivano a domicilio nelle case dei milanesi e di tutti i lombardi.
2018
Un gruppo di investitori guidati dall’italiano Roger de Bellegarde rileva lo stabilimento di Santa Croce di Piuro, chiuso nel 2014, con l’intento di far rinascere lo storico marchio di acqua italiana delle Alpi con una rinnovata filosofia aziendale e produttiva, che mette al centro la sostenibilità e il legame col territorio.
2020
Dopo aver completato una serie di ammodernamenti agli impianti e attuato importanti scelte in termini di produzione sostenibile, come la dismissione della linea di imbottigliamento di acqua in Pet, la produzione e commercializzazione di Acqua Frisia ripartono con un “ritorno al futuro”: riciclo responsabile e materiali green per un’acqua plastic-free, salutare e a km zero.

L’acqua brillantemente italiana sin dall’etichetta

Acqua Frisia è sinonimo di uno stile di vita italiano fatto di benessere alimentare, passione per la bellezza e capacità di gustare a fondo la vita. Le nuove etichette dell’acqua valchiavennasca incarnano questi valori portandoli nei ristoranti e nelle cucine di tutta la penisola. I temi delle rappresentazioni sono settori in cui l’Italia eccelle nel mondo: i motori, che rimandano al viaggio tra le bellezze paesaggistiche del nostro Paese e i Passi alpini del nostro territorio; il design nautico, che nella penisola ha un’illustre tradizione secolare e che oggi ispira la scoperta dei meravigliosi laghi italiani famosi in tutto il mondo; lo sci, una passione profonda e uno sport leggendario che nascono sui pendii delle Alpi, su quelle stesse montagne che ci offrono la loro acqua purissima.

Le etichette storiche di Acqua Frisia

Acqua Frisia ha segnato la storia del nostro Paese entrando nell’immaginario collettivo degli italiani con le etichette che dal secondo Dopoguerra hanno contraddistinto le bottiglie in vetro dell’acqua oligominerale da tavola proveniente dalle montagne valchiavennasche e delle altre bibite a marchio Frisia, dalla spuma all’aranciata. Con questo excursus di grafiche, colori e stili delle bottiglie del passato ripercorriamo l’evoluzione delle etichette dell’acqua fino ai giorni nostri e, con essa, le storie personali di ogni famiglia che ha bevuto Acqua Frisia nel secolo scorso.

L’acqua degli sportivi

Elena Curtoni beve Acqua Frisia, l’acqua di montagna per un’idratazione sana

Acqua Frisia è un’acqua salutare che è anche acqua degli sportivi. Una corretta idratazione è alla base di uno stile di vita sano e del benessere fisico per tutti gli individui e a maggior ragione per coloro che praticano sport a livelli agonistici. È il caso di Elena Curtoni, campionessa italiana di sci alpino, che condivide con Acqua Frisia l’amore per la montagna e le origini: la sciatrice della Nazionale azzurra femminile è cresciuta in Valtellina e conosce alla perfezione le vette e le valli dove nascono le sorgenti della nostra acqua.

E se l’acqua che scorre sotto i suoi sci è sotto forma di neve, quella che Elena sceglie ogni giorno per la sua idratazione è un’acqua pura, leggera e genuina, con poco sodio, rispettosa della natura e ideale per una vita sana: Acqua Frisia, l’acqua alpina per chi fa sport.

Scopri di più

L’acqua a domicilio in tutta Italia: acquista online Acqua Frisia

Vai allo shop